© 2015 by Ricky's Ride. 

  • Black YouTube Icon
  • Black Instagram Icon
  • Black Facebook Icon

Letargo invernale - Come prepararla!

December 5, 2016

 

So che  poco più di un mese fa vi esortavo a non fermare le vostre moto durante l'inverno, ma sono anche consapevole del fatto che non tutti viviamo in zone relativamente miti, che non tutti abbiamo la stessa sopportazione del freddo e che per altre ragioni (strade umide e sporche, costo assicurativo, etc.) non è possibile continuare ad usarla durante i prossimi mesi. Così ho pensato di aiutarvi ricordandovi le regole base per mettere in letargo, nel modo migliore, le vostre belve!

 

Partendo dal presupposto che per fare tutto ciò avete bisogno di una "tana", non vi serviranno molte cose, e anche se alcune non sono molto economiche, c'è sempre un rimedio.


Il primo passo da fare è quello di dare una bella lavata alla vostra moto. Se avete un giardino ovviamente è molto più comodo ed economico, altrimenti andate da un qualsiasi autolavaggio e usate una lancia per togliere tutto lo sporco. Quando avete finito ricordatevi di asciugarla molto bene, in modo che non siano rimasti residui d'acqua a far danni. Se avete un compressore, usatelo su tutte le parti elettriche, sulla catena, corona e pignone. Non trascurate nessun dettaglio, nessuna vite, non dovete lasciare nemmeno una singola goccia. Nel caso in cui non abbiate un compressore, non preoccupatevi, perché molti autolavaggi ne hanno uno.

 


Il secondo passo riguarda la benzina nel serbatoio, e qui ci sono due scuole di pensiero, serbatoio vuoto o serbatoio pieno. Nel primo questo caso fatevi un bel giro e consumate quasi tutta la benzina. Non allontanatevi però troppo da casa, così quando sarete quasi a secco, potrete tornare al vostro garage in modo da lasciarla accesa finché non consuma da sola quella poca che è rimasta. Se non volete invece muoverla perché per voi fa già eccessivamente freddo o altro, allora vi servirà una pompetta da travaso. L'altra possibilità invece è quella di riempire completamente il serbatoio in modo che non ci sia aria e non si possa formare condensa.

 

Una volta che avete fatto anche questo, sarà tempo di farla entrare al chiuso e di metterla sui cavalletti, in modo che le gomme non siano a contatto con il pavimento. Il freddo trasmesso dal suolo alla lunga indurirebbe la mescola. Per sicurezza io controllerei anche che la pressione sia corretta, e sempre nel caso in cui non abbiate un compressore e un manometro, passate dal vostro gommista di fiducia.

 

 

Il passaggio successivo sarà quello di eliminare i residui di sporco sulla catena, di asciugarla e  ingrassarla. Per togliere lo sporco io di solito uso il WD-40 (tenetelo vicino perché servirà ancora), ma va bene anche il petrolio bianco. 

 

Fatto tutto questo, ci possiamo considerare già ad un  buon punto. La moto è pulita, asciugata, il serbatoio è sistemato, è sollevata da terra, le gomme sono in pressione, la catena è ingrassata...non resta che la batteria. Se non volete doverla ricomprare in primavera, toglietela dal suo vano e collegatela ad un manutentore di carica. Oppure ricordatevi di controllarla almeno una volta al mese, e nel caso avesse perso un po' di carica, beh...ricaricatela. Staccate anche la pipetta della candela e passateci all'interno una goccia d'olio motore, vi servirà a proteggerla dall'umidità. 

 

 

Ora, solo per i più scrupolosi, vi consiglio di passare una bella spruzzata di WD-40  sul motore. Questo creerà una sottile pellicola protettiva anti umidità e anti polvere. Arrivati questo punto non vi resta che coprirla con un telo traspirante, sempre per evitare la formazione di umidità, e di aspettare l'uscita della marmotta dalla sua tana...speriamo che non veda la propria ombra!

 

Ciao!!!

Please reload

Motorcycle Lover
Categories
Please reload

My Youtube Channel
Last Posts
Please reload