© 2015 by Ricky's Ride. 

  • Black YouTube Icon
  • Black Instagram Icon
  • Black Facebook Icon

KTM Duke 690 - Un anno e mezzo insieme!

January 16, 2017

 

Quando si cambia moto c'è sempre un po' la paura di fare una scelta sbagliata, del resto come dice il detto "chi la lascia la strada vecchia per la nuova, sa quel che lascia...", ed è per questo motivo che di solito i mesi che precedono l'acquisto sono momenti di raccolta dati  sulle papabili future compagne di viaggio.


Quando due anni fa ho iniziato la ricerca (che è durata sei mesi) della nuova moto volevo un mezzo agile, che pesasse poco, con una cilindrata media, tra i 600 e i 750, con una potenza sfruttabile su strada, un budget contenuto e che naturalmente fosse molto divertente! Sfogliando le proposte di quasi tutte le case, la mia preferenza era ricaduta su tre modelli, la MV Brutale 800, la Ducati Scrambler e il KTM Duke 690. La prima purtroppo l'ho dovuta scartare quasi subito a causa del prezzo, quindi la scelta era tra il Duke e la Scrambler. Per togliermi ogni dubbio le ho provate entrambe, e nonostante la Ducati mi fosse piaciuta molto, quando sono salito sul KTM mi sono sentito a casa!

 

 

Con un peso di soli 149 kg a secco e un mono da 690 cc che sprigiona 70 cv non c'è voluto molto per convincermi...era la moto che stavo cercando! Inoltre avevo sempre avuto un debole per le moto della casa austriaca, dovuto principalmente al loro aspetto racing, perfettamente rappresentato dal loro motto "Ready to race"! 

 

E' passato un anno e mezzo da quando l'ho ritirata dal concessionario, ormai penso di conoscerla molto bene, così ho deciso di realizzarne una video recensione. Come potrete vedere molte caratteristiche, tra le quali l'agilità, l'accelerazione, la precisione di guida e la frenata hanno perfettamente mantenuto le aspettative. In ingresso curva basta puntare lo sguardo dove si vogliono mettere le ruote e lei va li, tenendo perfettamente la traiettoria che si voleva fare. Alcuni aspetti invece, come le vibrazioni, sono risultate migliori di quanto credessi. Pensavo che con un mono così grosso sarebbero state più fastidiose, invece si avvertono solo in autostrada sopra i 130. Sempre a proposito del motore, qualche strappo ai bassi regimi è da metter in conto. Naturalmente però il Duke non è la moto perfetta, e alcuni aspetti non si sono rivelate così eccellenti come tutto il resto. Mi riferisco alla connessione tra l'acceleratore (ride-by-wire) e il motore, e al setting della sospensione posteriore, un pelo troppo morbida per i miei gusti. Questi due aspetti, uniti anche alle dimensioni del mezzo, che è molto corto, innescano in uscita dalle curve lente degli spostamenti di carico leggermente fastidiosi. In uscita invece da curve medie e veloci tutto ciò non si avverte. 

 

 

La domanda che sorge a questo punto è: la ricompreresti? Assolutamente si! Perché nonostante quei due piccoli difettucci, tra le curve è una vera gioia guidarla, da veramente un gran gusto! Inoltre è fatta bene, è molto curata e a quel prezzo li vi assicuro che non potete trovare di meglio! Quindi la consiglierei sicuramente a tutti quelli che stanno cercando una moto divertente. Non voglio però rivelarvi tutto ora, quindi vi lascio alla visione del video, ciao a tutti e ci vediamo alla prossima!

 

 

Please reload

Motorcycle Lover
Categories
Please reload

My Youtube Channel
Last Posts
Please reload