EICMA 2017 - Presente e Futuro!

November 13, 2017

 

Durante l'anno ci sono dei momenti che, al di là di quanto possa dire il calendario, segnano la fine e l'inizio di una nuova stagione. Il salone dell'EICMA di Milano è uno di quelli, fungendo appunto da spartiacque per quella motociclistica. 

 

Questo evento è sempre una grande emozione che ci permette, non solo di vedere dal vivo tutte le ultime novità, ma anche di intravedere le tendenze dei prossimi anni, e mai come in questa edizione ho avvertito una tale sensazione. 


Rispetto al 2016 se ne sono certamente viste meno, però bisogna ricordarsi che l'introduzione delle normative euro4 aveva obbligato le case a mettere in "ordine" i propri modelli! Questo non vuol dire che quelle poche che si sono viste siano state meno interessanti di quelle dell'anno precedente.

 

Il trend degli ultimi anni, che ha visto le case impegnate principalmente a proporre modern classic e maxienduro sembra continuare inesorabilmente, senza avvertire la minima fatica. E' infatti in queste due categorie che, anche nel 2017, si sono concentrate le maggiori novità. Per quanto riguarda le modern classic finalmente hanno deciso di scendere in campo le giapponesi Suzuki (SV 650X), Kawasaki (Z900 RS) e Honda (CB 1000R), che sembra quella con il miglior progetto. In Europa invece, mentre Triumph e Moto Guzzi rimanevano praticamente immobili, in virtù delle novità presentate nel 2016, ci ha pensato la Ducati a smuovere un po' le acque, allargando la famiglia Scrambler con la nuova 1100. Ma non è stata la sola, pare infatti che Husqvarna e Fantic siano finalmente pronte a mettere in produzione i modelli che avevano presentato durante la passata edizione. Le 'pilen e il Caballero sembrano molto interessanti, fun bike leggere e divertenti con linee ben riuscite, seppur molto differenti tra loro. Speriamo che non ci siano intoppi e di poterle provare come si deve!

 

Molto movimento anche nel segmento delle maxienduro. BMW e Triumph hanno rivisto profondamente le loro medie, presentando  la nuova Tiger 800, che ha subito oltre 200 aggiornamenti, e le nuove BMW 750 e 850. Sembra che questa cilindrata stia stuzzicando particolarmente le case, forse anche in seguito alle richieste di molti appassionati che chiedevano moto più gestibili, sia in termini di peso che di potenza. 

Oltre a questi modelli, che saranno disponibili nel 2018, c'è stata anche l'occasione di pregustare cosa ci aspetterà nel 2019. Mi riferisco a tre concept: KTM con l'Adventure 790, Yamaha con il Teneré 700 e Moto Guzzi con la V85. Tre idee che rispetto a quelle di BMW e Tiger sembrano più orientate allo sterrato che all'asfalto. Il progetto KTM e quello Yamaha (che non si è fermata al solo concept, ma ha anche portato una nuova Tracer 900) sembrano molto più divertenti di quello Guzzi e se riusciranno a mantenere i pesi sotto i 190 kg, potrebbero segnare una svolta importante per questo segmento.

 

In Ducati e in Honda non sono stati a guardare e hanno apportato degli aggiornamenti per le loro ammiraglie. La Multistrada adesso arriva a 1260 cc. e condivide il motore con la Diavel, mentre la Africa Twin diventa ancora più avventurosa grazie ad un serbatoio più capiente, sospensioni dalla maggiore escursione e mappe dedicate. 


Due segmenti che invece sembrano leggermente in crisi sono quelli delle supersportive e delle naked, che da un paio di anni hanno perso appeal nei confronti degli appassionati. Le uniche novità degne di nota sono in casa Ducati e in casa KTM. La prima ha presentato la attesissima Panigale V4, un vero punto di riferimento per chi ama divertirsi tra i cordoli, e il Monster 821 per chi al contrario preferisce le curve dei nostri passi. La casa austriaca ha invece tolto i veli al Duke 790, creando un anello di congiunzione tra le cilindrate minori e la SuperDuke 1290. A questo punto bisognerà vedere che fine farà il Duke 690, che al momento rimane in produzione. Questo nuovo Duke ha come obiettivo quello di diventare un riferimento per questa categoria, sono quindi curioso di scoprire se riuscirà a fare meglio della Triumph Street Triple.

 

Per poterle provare non ci rimane che aspettare l'arrivo di questi nuovi modelli nelle concessionarie, che dite, ce la possiamo fare?

 

Buona visione e a presto!

 

 

Tags:

Please reload

Motorcycle Lover
Categories
Please reload

My Youtube Channel
Last Posts
Please reload

© 2015 by Ricky's Ride. 

  • Black YouTube Icon
  • Black Instagram Icon
  • Black Facebook Icon